Rapporto Istat – Inclusione sociale nella popolazione con limitazioni funzionali

Rapporto Istat – Inclusione sociale nella popolazione con limitazioni funzionali

Lo scorso 21 luglio l’Istat ha pubblicato il rapporto “Inclusione sociale delle persone con limitazioni funzionali, invalidità o cronicità gravi – anno 2013″.
La finalità dell’indagine, svolta nel 2012-13, è quella di stimare quanto e in quali ambiti di vita l’interazione tra problemi di salute e fattori ambientali si traduca in restrizioni alla partecipazione sociale.
Nella popolazione con limitazioni funzionali, invalidità o cronicità gravi prevalgono le donne (54,7%) e le persone anziane (61,1%). La quota di persone con gravi limitazioni è più alta tra le anziane (37,8%) rispetto a quella registrata tra gli uomini anziani (22,7%).
Circa 5 milioni di persone tra 15 e 64 anni con limitazioni funzionali non sono iscritte a corsi di alcun tipo (scolastici, universitari o di formazione professionale), le condizioni di salute hanno un forte impatto sulla partecipazione al mondo lavorativo e sulla mobilità.
Le limitazioni funzionali, inoltre, impediscono di incontrare amici o parenti e di svolgere attività nel tempo libero.

Leggi e scarica il documento.

Articolo precedente Salvare il Sociale