CSV Cosenza

In ricordo di Fabiana. Evento online e deposizione rose

Era il 24 maggio del 2013 quando Fabiana Luzzi, una ragazza di soli 16 anni, venne accoltellata e bruciata viva dal fidanzato a Corigliano. Sono passati otto anni da qual giorno e i familiari, le associazioni e la comunità tutta continuano a ricordare il suo splendido sorriso e la sua voglia di vivere, spenti violentemente da una mano assassina.

Lunedì 24 maggio l’associazione Mondiversi che si occupa del centro antiviolenza intitolato a Fabiana e della casa rifugio per minori e donne in difficoltà, insieme alle associazioni Mondo di donna e White Castle e all’istituto d’istruzione superiore Luigi Palma, ha organizzato una giornata in sua memoria con momenti di commemorazione e di riflessione. L’evento è sostenuto dal CSV Cosenza nell’ambito delle Piazze del Volontariato.

Alle ore 9, in contrada Chiubbica, luogo in cui si è consumata la tragedia, saranno deposte delle rose bianche. In contemporanea, a partire dalle 8.30, su Google Meet, sarà possibile assistere al convegno/giornata formativa dal titolo “Femminicidio e rete antiviolenza”. Introdurranno i lavori Antonio Gioiello, presidente dell’associazione Mondiversi e Luigia Rosito, responsabile del centro antiviolenza Fabiana. Lo stesso Gioiello si soffermerà sulle criticità del sistema di contrasto alla violenza di genere. Sono previste anche testimonianze di un femminicidio e gli interventi di Flavio Stasi, sindaco di Corigliano – Rossano e Gianluca Gallo, assessore al Welfare della Regione Calabria.

Alle 11.30 è previsto l’intervento della Rosito su “Le donne in carico al centro antioviolenza Fabiana” a cui seguirà la relazione di Sonia Leonino, responsabile della casa rifugio Mondiversi su “L’accoglienza in casa rifugio dei minori vittime di violenza assistita”. Di “Rete di reti: circolarità di un percorso” parlerà Tina De Rosis, responsabile del settore dei Servizi Sociali del Comune di Corigliano Rossano, mentre Giovanna Vingelli, docente e ricercatrice dell’Università della Calabria, dipartimento di Scienze politiche e sociali, si soffermerà su “La centralità delle rete antiviolenza territoriale nella lotta alle violenza delle donne”. L’intervento di chiusura sarà affidato a Domenica Catalfamo, assessore alle pari opportunità della Regione Calabria.

L’iniziativa non prevede l’intervento di pubblico, ma può essere seguito online, anche dal castello ducale di Corigliano a partire dalle 9.45. Per iscriversi è necessario inviare una email all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con l’indicazione dei seguenti dati (cognome, nome, codice fiscale, luogo e data di nascita, residenza, titolo di studio, professione, numero di telefono, indirizzo gmail per inviare il link di partecipazione al webinar) entro il 20 maggio. L’evento è in fase di accreditamento all’ordine degli assistenti sociali della Calabria, solo per chi richiede i crediti formativi è previsto il versamento di un contribuito per le spese amministrative.

Per maggiori informazioni si può visitare il sito www.mondiversi.it.