Laboratori per giovani e anziani. Enel Cuore sostiene progetto de I Binari della Vita

Laboratori per giovani e anziani. Enel Cuore sostiene progetto de I Binari della Vita

Anziani-GiovaniRealizzare un laboratorio di digitalizzazione e stampa e un laboratorio di manufatti di terracotta per far rivivere le arti ed i mestieri di un tempo e creare, così, un filo conduttore tra giovani ed anziani a Fuscaldo. È questo l’obiettivo del progetto dell’Associazione I Binari della Vita, finanziato da Enel Cuore Onlus.

Le attività dei due laboratori sono state presentate lo scorso 14 marzo, a Fuscaldo, presso la sede dell’Associazione alla presenza dei responsabili de I Binari della Vita, di Enel Cuore Onlus, dell’Amministrazione comunale di Fuscaldo e di Volontà Solidale – CSV Cosenza. “Si tratta di un evento storico per la nostra Associazione e di una grande opportunità per il nostro territorio e di questo dobbiamo essere grati ad Enel Cuore Onlus per l’interesse e la fiducia mostrata verso la nostra realtà” – ha affermato Matteo Martora, Presidente dell’Associazione – “con il laboratorio di manufatti intendiamo far rivivere le arti e i mestieri di un tempo arrivando, poi, alla realizzazione di prodotti su cui verranno digitalizzate testimonianze storico culturali come foto, articoli di giornali, libri, con l’intento di recuperare la memoria storica della nostra comunità”. L’Associazione ringrazia il Sindaco di Fuscaldo, Gianfranco Ramundo e tutta l’amministrazione comunale per aver offerto i locali comunali che ospiteranno il progetto nell’ambito del quale gli anziani metteranno a disposizione esperienze e conoscenze, mentre i giovani contribuiranno con il loro sapere tecnologico, instaurando così una sinergia tra due generazioni. “Siamo orgogliosi che un’Associazione della nostra provincia abbia ricevuto un supporto da Enel Cuore È importante creare un ponte tra generazioni” – ha affermato Maria Annunziata Longo, Presidente di Volontà Solidale – “e il Volontariato, in ciò, ha un ruolo essenziale soprattutto nelle piccole comunità”.
“Siamo felici” – ha dichiarato Domenico Trapasso in rappresentanza di Enel Cuore – “di aver contribuito alla realizzazione del laboratorio poiché è un progetto ampio e globale e potrà diventare un polo educativo di integrazione, di accoglienza e condivisione a favore della collettività”.
Enel Cuore è la Onlus di Enel che dà vita a iniziative di solidarietà sociale a sostegno di coloro che vivono in condizioni svantaggiate, in particolare verso l’infanzia e la terza età, oltre che a favore di persone malate e disabili. Enel Cuore nasce nel 2003 per coordinare e gestire i fondi dell’azienda destinati alla beneficenza e alla solidarietà, nel rispetto dei valori espressi all’interno del suo Codice Etico. I contributi di Enel Cuore sostengono interventi mirati, che vanno direttamente a favore dei soggetti in difficoltà, nell’ambito di iniziative concrete e durature nel tempo. Dal 2004 ad oggi Enel Cuore ha destinato circa 52 milioni di euro alla realizzazione di 576 progetti in Italia e all’estero.

Info: www.ibinaridellavita.it

 

Articolo precedente Le iniziative dell’Associazione Marinella Bruno di Morano Calabro