CSV Cosenza

Bando per il contrasto della violenza di genere

Far emergere e prevenire la violenza di genere. Scadenza: 9.9.2021

Il Bando per il contrasto della violenza di genere di Fondazione con il Sud si rivolge ai Centri Antiviolenza e alle reti territoriali del Mezzogiorno per interventi in grado di far emergere e prevenire il fenomeno; accompagnare le donne che hanno subito violenza in percorsi di autodeterminazione e autonomia economica e abitativa, sostenendo i minori che hanno assistito ai maltrattamenti; favorire processi di cambiamento culturale in termini di parità di genere, con percorsi di educazione nelle scuole.

ENTE EROGATORE     FONDAZIONE CON IL SUD
OGGETTO    

Il bando si rivolge ai Centri Antiviolenza e alle reti territoriali del Mezzogiorno per interventi in grado di far emergere e prevenire il fenomeno; accompagnare le donne che hanno subito violenza in percorsi di autodeterminazione e autonomia economica e abitativa, sostenendo i minori che hanno assistito ai maltrattamenti; favorire processi di cambiamento culturale in termini di parità di genere, con percorsi di educazione nelle scuole.

Le proposte dovranno prevedere la realizzazione degli obiettivi attraverso:

  • l’attivazione e/o il potenziamento5di servizi, offerti dai centri antiviolenza e dalla rete territoriale, volti a favorire l’emersione e il contrasto della violenza a danno delle donne, in particolare nelle zone in cui essi sono più carenti, introducendo o rafforzando modalità innovative per intercettare le violenze e agganciare le donne che le hanno subite;
  • l’attivazione di percorsi di accompagnamento e sostegno all’autodeterminazione e all’autonomia economica e abitativa delle donne che hanno subito violenza e di percorsi di sostegno per i minori che hanno assistito ai maltrattamenti;
  • l’avvio e/o il rafforzamento di percorsi metodologicamente validati di educazione alle differenze e all’affettività e di decostruzione degli stereotipi di genere, con il coinvolgimento di scuole e servizi educativi(a partire dai nidi d’infanzia), per favorire la partecipazione di insegnanti e famiglie.
CHI PUÒ PARTECIPARE    

Il soggetto responsabile deve essere un’organizzazione senza scopo di lucro nella forma di:

  • associazione (riconosciuta o non riconosciuta);
  • cooperativa sociale o loro consorzi;
  • ente ecclesiastico;
  • fondazione;
  • impresa sociale (nelle diverse forme previste dal D. Lgs. n. 112/2017).

Deve ricoprire il ruolo di ente gestore di un centro antiviolenza e deve essere costituito da almeno 5 anni.

Ogni proposta progettuale, oltre al soggetto responsabile, dovrà includere come minimo due ulteriori soggetti, di cui almeno uno appartenente al Terzo settore

RISORSE DISPONIBILI     Budget complessivo 2 milioni di euro. Importo massimo per progetto 300 mila euro.
MODALITÀ E TERMINI DI PARTECIPAZIONE     I progetti devono essere presentati esclusivamente online, tramite la piattaforma Chàiros, entro, e non oltre, le ore 13:00 del 9 settembre 2021.
DETTAGLI     Vai al bando