CSV Cosenza

Messa alla prova. Seminario all’Unical

Si chiama “Le misure alternative alla detenzione e la messa alla prova, alla prova della società” il seminario specialistico organizzato dall’associazione di volontariato penitenziario LiberaMente che si terrà lunedì 2 dicembre, dalle 11 alle 13, nell’aula G1 ampliamento professionale dell’Università della Calabria.

L’iniziativa rientra nel progetto “Volontari per le misure di comunità” promosso dal SEAC (Coordinamento enti ed associazioni di volontariato penitenziario) e sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD, nato per favorire il reinserimento sociale dei detenuti che devono scontare una pena prevista dalle misure di comunità e che, in alternativa al carcere, possono svolgere lavori di pubblica utilità o attività di volontariato.

Tra le azioni del progetto rientra anche la sensibilizzazione della società all’accoglienza delle persone in esecuzione penale esterna. Dopo i saluti di Piero Fantozzi, delegato Polo Universitario Penitenziario interverranno Giuseppe Lanzino, avvocato penalista, Emilio Molinari, direttore dell’ufficio interdistrettuale esecuzione penale esterna, Agostino Siviglia, garante regionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà, Cristina Ciambrone, presidente Associazione Italiana Mediatori Penali e Carla Chiappini, giornalista e presidente Verso Itaca Onlus di Piacenza. Ad introdurre e coordinare i lavori sarà Franca Garreffa, docente Unical.