CSV Cosenza

L’AGD Cosenza su emergenza Coronavirus e diabetici

Secondo le indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, i pazienti diabetici corrono un rischio maggiore di complicazioni da Coronavirus. Basandosi sulle informazioni derivate dall’esperienza cinese, sui primi dati del contesto italiano e su precedenti situazioni epidemiche (come la SARS o H1N1, si ha l’evidenza che è più probabile che nei pazienti affetti da diabete la malattia abbia un decorso più grave (polmoniti o insufficienze respiratorie).

Ne è pienamente consapevole l’AGD (Associazione Giovani Diabetici) di Cosenza che esprime preoccupazione per la situazione della sanità calabrese e invita tutti ad un gesto di grande responsabilità. “In particolare le persone affette da diabete – dichiara la presidente Elvira Maddalonidevono osservare scrupolosamente le norme comportamentali diramate dal Ministero della Salute. Lavarsi bene le mani, evitare i contatti con altre persone, cercare di restare il più possibile a casa sono regole che possono fermare il contagio e tutelare i soggetti deboli”.

La Calabria è la seconda regione in Italia per numero di pazienti diabetici dopo la Sardegna. Un triste secondo posto che mette in pericolo la salute di tante persone. “Purtroppo siamo impreparati a gestire questa emergenza, mancano i posti letto in rianimazione e le mascherine per gli operatori sanitari, i triage allestisti non sono funzionanti ed è necessario al più presto assumere medici e infermieri -continua Maddaloni – il mio invito è di non affollare gli ospedali con visite di controllo o routine, ma adottare questi nuovi stili di vita temporanei improntati alla prevenzione”.