CSV Cosenza

Gli studenti di Trenta donano 42 litri di olio a famiglie bisognose

42 litri di olio sono stati donati dai ragazzi della scuola media di Magli, facente parte dell'Istituto comprensivo Tommaso Cornelio di Rovito, all'associazione C-siamo Onlus che provvederà a consegnarli, in occasione delle festività pasquali, a 13 famiglie in stato di bisogno del territorio.

L’iniziativa si chiama “Olio solidale tra i banchi” ed è nata da una intuizione del professore Salvatore Verre. Gli studenti hanno donato, settimanalmente, 50 centesimi e i fondi sono stati gestiti da un piccolo cassiere che ha avuto il compito di far rispettare le scadenze e riscuotere il denaro. La consegna dell’olio è avvenuta questa mattina, nei locali della scuola, alla presenza del dirigente scolastico, Filomena Lanzone, del sindaco di Trenta, Ippolito Morrone, del direttore del Banco Alimentare della Calabria, Gianni Romeo e del presidente di C-siamo, Concetta Carravetta.

Nell’occasione i ragazzi hanno presentato alcune ricerche sull’olio, alimento tipico della dieta mediterranea, prodotto antico e di pregio, illustrando le fasi di produzione e i benefici per il nostro organismo. “Questa è la scuola che ci piace – ha dichiarato il dirigente Lanzone –  gli studenti hanno dato il meglio di loro e io gli auguro di essere ulivi forti”. Soddisfatto anche il sindaco, Morrone. “Il vostro è un gesto bellissimo che consentirà a tante famiglie di trascorrere una Pasqua più serena”.

“Fare volontariato ci insegna ad ascoltare e a camminare insieme – ha sottolineato Concetta Carravettail bello del volontariato è vivere esperienze di questo tipo”. Il direttore del Banco, Romeo ha raccontato a studenti e docenti la storia del Banco Alimentare mettendo in evidenza il lavoro e le attività svolte dai volontari. “Sono rimasto colpito da quello che avete realizzato a scuola. Siete ragazzi fortunati perché avete insegnanti e famiglie che vi educano alla solidarietà”. L’associazione C-Siamo, già nel pomeriggio, inserirà l’olio donato dai ragazzi nei pacchi da destinare per Pasqua alle famiglie del territorio assistite dal Banco Alimentare.