CSV Cosenza

Lettera anonima a Mimmo Nasone. La solidarietà del MoVI e del CSV

Una lettera anonima contenente minacce di morte è stata recapitata nei giorni scorsi a Mimmo Nasone, coordinatore di Libera di Reggio Calabria. Solidarietà a Nasone è stata espressa da Franco Bagnarol, Presidente nazionale MoVI – Movimento Volontariato Italiano. “La vile lettera anonima contenente minacce di morte recapitata a Mimmo Nasone ci indigna profondamente e ci muove dentro il più fermo e pieno sdegno. Nasone è una persona da sempre attentissima all’educazione e alla formazione, Mimmo è da sempre convinto che la ‘ndrangheta si debba vincere, prima di tutto, nella testa delle gente e soprattutto delle giovani generazioni. Per questa ragione lo hanno minacciato, perché lui non si arrende, perché lui sta cambiando davvero la mentalità in un territorio difficile come quello di Reggio Calabria.

Esprimiamo la più totale e piena vicinanza al coordinatore di Libera che da tempo guida un coordinamento di associazioni, di cui il MoVI è parte integrante e siamo vicini a tutti coloro che, con coraggio e determinazione, si oppongono alla ‘ndrangheta nel tentativo di liberare le bellissime terre di Calabria dal giogo criminale che, prima che ogni altra cosa, soffoca la speranza. La continuità dell’azione civile, la continuità della voce degli uomini e delle donne che lavorano quotidianamente sui territori, la continuità delle azioni volte al reale cambiamento sono la freccia migliore al nostro arco e, lo vogliamo sottolineare sin da subito, nessuno può ostacolare il percorso di legalità, verità e giustizia portato avanti da Mimmo Nasone”. Anche il CSV Cosenza si associa alle parole di Bagnarol esprimendo vicinanza e solidarietà a Nasone.

  • Scritto da CSV Cosenza
  • Visite: 1006