CSV Cosenza

mani arcobaleno

Femminili Plurali Irregolari. Incontro Arcigay a Rende

Si chiama “Femminili Plurali Irregolari” il progetto promosso da Arcigay in collaborazione con La Cicloide e ArtsMedia per la prevenzione e il contrasto alla violenza di genere che colpisce le donne lesbiche, bisex, con disabilità e le persone trans.

Sabato 14 settembre, dalle 14 alle 18, all’hotel San Francesco di Rende è previsto il secondo dei tre focus group di co-costruzione dal basso dei contenuti che daranno vita ad una campagna di comunicazione nazionale targata Arcigay che avrà come obiettivo la sensibilizzazione dell’opinione pubblica su questo tipo di violenza.

Il Comitato EOS Arcigay Cosenza è uno dei motori dell’iniziativa. “In un momento storico ed in un contesto socio-culturale pregni di machismo e violenza, e guidati da una comunicazione violenta e discriminatoria ad ogni livello - scrivono i referenti dell’associazione in una nota - il direttivo tutto è orgoglioso di ospitare un momento così importante di confronto ed incontro”.

  • Scritto da Lory Biondi
  • Visite: 11
violenza donne

Violenza donne. Appello del centro Fabiana

Il Centro antiviolenza Fabiana e l’associazione Mondiversi, da tempo impegnate nella lotta alla violenza sulle donne, auspicano che l’Amministrazione comunale di Corigliano – Rossano avvii, al più presto, un’iniziativa che coinvolga tutti i soggetti interessati alla costituzione della rete antiviolenza della città.

L’appello scaturisce dall’ultimo episodio di cronaca che ha sconvolto la comunità, la donna che per dieci anni ha subito violenza sessuale e sevizie ed è stata costretta a prostituirsi. “Siamo vicine a tutte le bambine e a tutti i bambini, a tutte le ragazze ed a tutti i ragazzi, a tutte le donne che sono umiliate ed offese – scrivono le associazioni in una nota - condividiamo le parole del vescovo di Cassano allo Ionio, monsignor Francesco Savino (la prostituzione offende la dignità della persona che si prostituisce, ridotta al piacere venereo che procura)”.

Il centro antiviolenza, negli ultimi mesi, ha preso in carico più di venti donne ed inserito in strutture protette sei di loro. “La violenza sulle donne non è un fenomeno da combattere solo quando accadono gravi episodi di cronaca, ma è un fenomeno culturale che ha radici profonde nella concezione diseguale dei rapporti tra uomini e donne. Tale violenza va, pertanto, combattuta tutti i giorni, affrontata con programmi socio - culturali di ampio respiro e con interventi concreti di protezione”.

  • Scritto da Lory Biondi
  • Visite: 27
violenza donne

Cav Paterno. Trenta donne accolte

Il Centro antiviolenza (Cav) del Comune di Paterno Calabro continua le sue attività per il contrasto alla violenza sulle donne. A nove mesi dalla sua istituzione, come primo centro dell’area del Savuto e delle Serre cosentine, ha accolto più di trenta donne avviando con alcune percorsi di auto mutuo aiuto, attività di formazione e laboratoriali. Sono state anche istituite due borse lavoro. Grazie al sostegno della Regione Calabria il servizio sarà migliorato e incrementato.

Leggi tutto...

  • Scritto da CSV Cosenza
  • Visite: 197