Welfare, che impresa! Quarta edizione

Il concorso “Welfare, che impresa!”, giunto alla Quarta Edizione, intende premiare e supportare i migliori progetti di welfare promossi da Enti in grado di produrre benefici in termini di sviluppo locale, in diversi settori.

 

 

 

 

 

ENTE EROGATORE       Fondazione Italiana Accenture, Fondazione Bracco, Fondazione Snam, Fondazione CON IL SUD, Fondazione Peppino Vismara e UBI Banca, con il contributo di AICCON, Fondazione Politecnico di Milano - Tiresia e Impacton e degli incubatori PoliHub, SocialFare, Hubble Acceleration Program, G-Factor; Make a Cube e Campania NewSteel.
OGGETTO       L’obiettivo è quello di premiare e supportare i migliori progetti di welfare promossi da Enti in grado di produrre benefici in termini di sviluppo locale, nei settori:
  • Agricoltura sociale
  • Valorizzazione del patrimonio culturale e del paesaggio.
  • Restituzione alla fruizione collettiva dei beni pubblici inutilizzati o di beni confiscati alla criminalità organizzata per fini di interesse generale e per le comunità locali.
  • Soluzioni e servizi diretti a rispondere, in un’ottica di generatività sociale, ai bisogni di cura, socio-assistenziali, sanitari, culturali e formativi delle comunità, anche con il fine di includere soggetti vulnerabili.
  • Soluzioni e azioni per la salvaguardia e il miglioramento delle condizioni ambientali e climatiche e/o volte a limitare l’apporto di materia ed energia e di minimizzare scarti e perdite nei processi di produzione e consumo.
CHI PUÒ PARTECIPARE      

Possono partecipare al Concorso Enti giuridici costituiti da non più di 5 anni o da costituirsi, fermo restando, per questi ultimi, l’obbligo di costituirsi entro 6 mesi dalla data in cui vengono comunicati i vincitori del presente Concorso al fine di poter risultare assegnatari dei premi.

A titolo esemplificativo ma non esaustivo, possono partecipare al Concorso Enti aventi la seguente forma giuridica:

  • fondazioni, associazioni, comitati (artt. 14-42 c.c.);
  • organizzazioni di volontariato (Legge 266/1991);
  • cooperative sociali (Legge 381/1991), o altre forme cooperative purché operanti in misura prevalente negli ambiti del Concorso (ad esempio, cooperative culturali)
  • imprese sociali (D. Lgs. 112/17);
  • organizzazioni non governative (Legge 49/1987);
  • associazioni e società sportive dilettantistiche (Legge 289/2002);
  • associazioni di promozione sociale (Legge 383/2000);
  • altre organizzazioni che non abbiano finalità lucrative disciplinate da leggi speciali;
  • start up innovative a vocazione sociale (Legge 221/2012);
  • società benefit (Legge 208/2015, art. 1 commi 376-384);
  • reti associative (D. Lgs. 117/17, art. 41);
  • altre forme giuridiche di cui al D. Lgs. 117/17 (Codice del Terzo Settore).
MODALITÀ E TERMINI DI PARTECIPAZIONE       Entro e non oltre le ore 11.59 am del 27 marzo 2020 tramite la piattaforma on line. SCADENZA PROROGATA AL 20 APRILE 2020
DETTAGLI       Vai al Bando