CSV Cosenza

Contributi Protezione Civile

Finanziamento di progetti nel triennio 2019-2021. SCADENZA: 31.12.2020

Criteri per la concessione da parte del Dipartimento della protezione civile dei contributi per il finanziamento di progetti presentati dalle organizzazioni di volontariato di protezione civile nel triennio 2019-2021. In particolari i progetti possono essere finalizzati al potenziamento di attrezzature e mezzi, diffusione della cultura della protezione civile e miglioramento della preparazione tecnica dei volontari.

ENTE EROGATORE       Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione Civile
OGGETTO       Le richieste di  contributo devono essere finalizzate alle seguenti misure:
MISURA 1 – potenziamento attrezzature e mezzi.
MISURA 1/A - potenziamento della capacità operativa e di intervento delle organizzazioni di volontariato afferenti alle colonne mobili delle organizzazioni iscritte nell’Elenco Centrale del Dipartimento della protezione civile di cui al punto 1.a, sia mediante l’acquisizione di nuove attrezzature e mezzi sia mediante potenziamento ed ampliamento delle capacità tecniche di mezzi già in possesso.
MISURA 1/B - potenziamento della capacità operativa e di intervento delle colonne mobili del volontariato delle Regioni e Province autonome, sia mediante l’acquisizione di nuove attrezzature e mezzi sia mediante potenziamento ed ampliamento delle capacità tecniche di mezzi già in possesso delle organizzazioni di cui al punto 1.b dell’articolo 2 che ne fanno parte.
MISURA 1/C - potenziamento della capacità operativa e di intervento delle organizzazioni di cui al punto 1.b dell’articolo 2 che non presentano progetti nell’ambito delle misure 1/A e 1/B, sia mediante l’acquisizione di nuove attrezzature e mezzi sia mediante potenziamento ed ampliamento delle capacità tecniche di mezzi già in loro possesso.
I mezzi finanziati dal Dipartimento della protezione civile ai sensi del decreto legislativo n. 1 del 18, devono recare emblemi e logo tali da consentire l’identificazione univoca ed inequivocabile di mezzo di protezione civile cui gli stessi debbono essere adibiti in maniera esclusiva.
MISURA 2 - diffusione della cultura della protezione civile mediante la formazione e l’informazione alla popolazione in materia di previsione e prevenzione dei rischi e in materia di protezione civile, anche volti a favorire l’avvicinamento dei giovani alle attività del volontariato di protezione civile, sul territorio e in rapporto con le istituzioni locali, sulla base di progetti strutturati e valutati secondo apposite linee guida da emanarsi dal Dipartimento della protezione civile entro il 30 ottobre di ogni anno.
MISURA 3 - miglioramento della preparazione tecnica mediante lo svolgimento delle pratiche di addestramento e di ogni altra attività, anche a carattere formativo, diretta a conseguire una maggiore efficacia dell’attività espletata dalle organizzazioni, con particolare riferimento alle tematiche della tutela della salute e della sicurezza dei volontari di cui all’articolo 3, comma 3-bis, del decreto legislativo n. 81 del 2008 e successivi provvedimenti attuativi.
L’attività formativa eventualmente svolta da qualificati volontari appartenenti all’organizzazione proponente il progetto, non può essere retribuita come docenza, ma potrà prevedere esclusivamente un rimborso delle spese vive sostenute, rendicontate secondo le disposizioni vigenti.
CHI PUÒ PARTECIPARE       Possono presentare domanda di accesso ai contributi per potenziamento delle attrezzature e dei mezzi, per la formazione e il miglioramento della preparazione tecnica e per la diffusione della conoscenza della protezione civile le organizzazioni di volontariato di protezione civile iscritte nell’elenco nazionale di cui all’articolo 34 del decreto legislativo n. 1 del 2018 e precisamente:
1.a) le organizzazioni iscritte nell’elenco centrale del Dipartimento della protezione civile;
1.b) le organizzazioni iscritte negli elenchi territoriali delle Regioni e delle Province autonome di Trento e di Bolzano.
RISORSE DISPONIBILI       I progetti relativi alle misure 1/A, 1/B, 1/C sono finanziabili di norma nella misura massima del 75%, subordinatamente alle disponibilità di bilancio.
I progetti relativi alle misure 2 e 3 sono finanziabili di norma nella misura massima del 95%, subordinatamente alle disponibilità di bilancio.
MODALITÀ E TERMINI DI PARTECIPAZIONE       Le modalità di presentazione della documentazione cambiano in base alla quota per cui si presenta domanda ed il termine per la presentazione delle domande è fissato al 31 dicembre 2020 (per tutte le quote).
DETTAGLI       Vai al Bando