CSV Cosenza

Progetto d'accoglienza richiedenti asilo e rifugiati

Avviso pubblico per la presentazione di percorsi di riqualificazione e di rilancio socio-economico e culturale collegati all'accoglienza dei richiedenti asilo, dei rifugiati e dei titolari di misure di protezione sussidiaria e umanitaria.

 

 

 

 

ENTE EROGATORE         Regione Calabria
OGGETTO        

PROGETTO “PERCORSI D’ACCOGLIENZA”.

Obiettivo generale dei progetti è favorire le condizioni per uno sviluppo economico territoriale più sostenibile e solidale, attraverso la promozione di competenze e lavori di tipo inclusivo e non discriminante connesse con l’accoglienza dei migranti.

Oggetto del presente Avviso è la realizzazione di progetti volti all’accoglienza ed all’inserimento sociale degli immigrati che si sviluppino, pena l’esclusione, su entrambe le seguenti aree di intervento:

  1. Interventi di riqualificazione e di rilancio socio-economico e culturale collegati all’accoglienza dei richiedenti asilo, dei rifugiati, dei titolari di misure di protezione sussidiaria e umanitaria, in particolar modo nei confronti di quelle comunità locali che soffrono di un crescente spopolamento ovvero di disagi socio-economico;
  2. Iniziative di sensibilizzazione dell’opinione pubblica ad una cultura ell’accoglienza allo scopo di prevenire e contrastare situazioni di intolleranza e razzismo, mediante la produzione e/o diffusione di eventi culturali ovvero programmi di formazione sul diritto d’asilo e sul diritto dell’immigrazione in generale.
CHI PUÒ PARTECIPARE        

Sono ammessi a presentare le proposte progettuali in qualità di soggetti proponenti, in forma singola o associata, esclusivamente i Comuni del territorio calabrese.

Ogni soggetto proponente può prevedere la partecipazione, in qualità di partner
o aderente, di uno o più dei seguenti enti:

  • Altri Comuni del Calabria;
  • Centri per l’impiego;
  • Soggetti autorizzati allo svolgimento di attività di intermediazione a livello nazionale, ai sensi del D.lgs. n. 276/2003 Titolo II–Capo I e s.m.i,;
  • Enti pubblici o privati competenti in materia di sviluppo e promozione d’impresa;
  • Associazioni  di categoria dell’ambito economico-produttivo che si intende sviluppare.
  • Altri enti pubblici;
  • Organismi del terzo settore con competenze ed esperienza in materia di economia solidale;
  • Organismi di diritto privato e imprese sociali senza fini di lucro operanti nello specifico settore dell’accoglienza degli immigrati (da evincere attraverso le finalità statutarie ed il curriculum);
  • Organismi di formazione professionale accreditati per le macrotipologie formazione superiore e/o formazione continua e che nell’ambito delle suddette macrotipologie sia accreditato per l’utenza speciale “immigrati”;
  • Associazioni o ONLUS operanti nel settore dell’integrazione degli immigrati (ravvisabile all’interno delle finalità statutarie ed il curriculum);
  • Associazioni di immigrati legalmente costituite;
  • Università;
  • Centri di ricerca pubblici o privati;
  • Organizzazioni professionali (ordini e associazioni);
  • Associazioni di consumatori, associazioni di categoria, sindacati.

Tutte le associazioni di volontariato di cui alla Legge 266/91 devono essere iscritte, pena esclusione, al corrispondente registro regionale di cui alla Legge Regionale 33/2012.

RISORSE DISPONIBILI        

Il contributo totale destinato alla realizzazione dei progetti di cui al presente Avviso è di complessivi € 300.000,00.

La misura massima di contributo richiedile è pari ad € 50.000,00. Il contributo concesso dall’amministrazione regionale non può superare l’80% dell’importo complessivo dell’intervento, pertanto è obbligatoria una quota di co-finanziamento, che potrà essere esposta anche come valorizzazione del costo del personale.

MODALITÀ E TERMINI DI PARTECIPAZIONE        

Le domande di partecipazione, corredate della documentazione precedentemente indicata, dovranno pervenire, a pena di esclusione, in un plico chiuso e sigillato sui lembi di chiusura con il timbro dell‘Ente Proponente e la firma del responsabile legale, entro e non oltre 30 giorni decorrenti dal giorno successivo alla data pubblicazione del presente Avviso sul BURC (pubblicato sul Burc, parte Seconda, n. 63 del 20/06/2018).

Il plico, riportante a pena di esclusione la dicitura “Proposta per Avviso Percorsi di accoglienza”, dovrà essere inviato a mezzo posta al seguente indirizzo:
Regione Calabria – Dipartimento “Lavoro, Formazione e Politiche Sociali” , Settore 7 – Cittadella Regionale – Loc. Germaneto – 88100 Catanzaro, ovvero consegnato a mano al Servizio Protocollo del Dipartimento, aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 09,00 alle 13,00 – lunedì e mercoledì anche il pomeriggio dalle ore 15,00 alle 16,00.

In caso di spedizione non fa fede il timbro postale.

DETTAGLI         Vai al Bando